Edizioni Proget fa uso di cookie. Proseguendo nella navigazione di questo sito tu acconsenti all'uso dei suddetti cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi al link dell'informativa Privacy.

Email

IL FANTASMA DI LUIGI DA PORTO. Storie vere che sembrano inventate

PREZZO DI COPERTINA € 12,00/ SCONTO 10% € 10,80 compreso spedizione
Prezzo per unità (KG):
Prezzo di vendita: 10,80 €
Sconto: 1,20 €
il-fantasma-di-da-porto
  • il-fantasma-di-da-porto
Descrizione

DETTAGLI

Editore: Proget Edizioni

Autore: Candido Lucato

Lingua: Italiano

Anno edizione: 2017

ISBN: 978-88-94868-05-0

PRESENTAZIONE

“Scende da Agugliana la brezza della notte, le rose damascene incantano le stelle; sulla collina Fratta la voce di un poeta canta la villa del fantasma innamorato.”
Bepi De Marzi

Insomma, c’è o non c’è un fantasma che si aggira all’imbrunire o di notte per le stanze e le cucine deserte della villa Da Porto di Montorso, quando non per le stradine che si arrampicano su per la vicina collina Fratta, lasciando magari dietro di sé una scia di fresco umidore?

E se c’è, di chi potrebbe essere il fantasma se non del conte Luigi da Porto, il soldato e letterato che, dopo le ferite riportate in Friuli nello scontro del 1511, elesse questo paese come sua residenza vivendovi per ben dodici anni, cioè fino alla sua morte?

Ecco: l’intento dell’autore di questo libro sembrerebbe proprio quello di dare una risposta, anche se non esaustiva, a queste due stravaganti domande, ricorrendo alla sua ancor vivace memoria, riportando proprie esperienze e racconti ascoltati fin da ragazzino dai nonni paterni.

Altri suggerimenti, magari in forma di barzelletta, li ha raccolti qua e là da qualche amico spiritoso, da qualche vecchierello, pur non ignorando che più vecchi di lui in grado di raccontargli qualcosa di nuovo a riguardo del fantasma di Luigi da Porto, ormai in giro ne siano rimasti pochini, forse un paio. Per i più settici, ha rimpinzato il libro con le straordinarie fotografie della signora Mirella Pieropan, cui il fantasma solitario ha concesso di farsi immortalare. 

SOMMARIO 

1485 - Luigi da Porto tra realtà e fantasia

1908 - La carrozza, Lucina e il fantasma

1912 - Ballando il tango con il conte

1917 - Il fantasma del conte si ribella

1929 - Alla fiera di S. Bortolo e il fantasma

1938 - Via “Sotto la mura” con fantasma

1940 - La ‘fantasima’ del conte

1943 - La cappella e il fantasma

1946 - I misteri di “Palasso Porto” - 1º

1946 - Il “pósso rasadore” - 2º

1947 - Il salone delle meraviglie - 3º

1959 - Fred Many Dollars e il fantasma

1973 - Le urla del fantasma del conte

1993 - La “medium” e il fantasma

1999 - Intervista al fantasma del conte

2005 – L’incontro con il fantasma

2010 - Mostra di pittura con sorpresa

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 1º

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 2º

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 3º

2015 - Il fantasma del conte Luigi mi ama

2015 - La casalinga fotografa

2016 - Considerazioni postume del fantasma.

AUTORE

Candido Lucato

DESTINATARI

Studiosi di misteri, amanti delle tradizioni, ricercatori di storie locali

INFORMAZIONI

Prendere contatti con PROGET EDIZIONI: 049 643195 • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Video

DETTAGLI

Editore: Proget Edizioni

Autore: Candido Lucato

Lingua: Italiano

Anno edizione: 2017

ISBN: 978-88-94868-05-0

PRESENTAZIONE

“Scende da Agugliana la brezza della notte, le rose damascene incantano le stelle; sulla collina Fratta la voce di un poeta canta la villa del fantasma innamorato.”
Bepi De Marzi

Insomma, c’è o non c’è un fantasma che si aggira all’imbrunire o di notte per le stanze e le cucine deserte della villa Da Porto di Montorso, quando non per le stradine che si arrampicano su per la vicina collina Fratta, lasciando magari dietro di sé una scia di fresco umidore?

E se c’è, di chi potrebbe essere il fantasma se non del conte Luigi da Porto, il soldato e letterato che, dopo le ferite riportate in Friuli nello scontro del 1511, elesse questo paese come sua residenza vivendovi per ben dodici anni, cioè fino alla sua morte?

Ecco: l’intento dell’autore di questo libro sembrerebbe proprio quello di dare una risposta, anche se non esaustiva, a queste due stravaganti domande, ricorrendo alla sua ancor vivace memoria, riportando proprie esperienze e racconti ascoltati fin da ragazzino dai nonni paterni.

Altri suggerimenti, magari in forma di barzelletta, li ha raccolti qua e là da qualche amico spiritoso, da qualche vecchierello, pur non ignorando che più vecchi di lui in grado di raccontargli qualcosa di nuovo a riguardo del fantasma di Luigi da Porto, ormai in giro ne siano rimasti pochini, forse un paio. Per i più settici, ha rimpinzato il libro con le straordinarie fotografie della signora Mirella Pieropan, cui il fantasma solitario ha concesso di farsi immortalare. 

SOMMARIO 

1485 - Luigi da Porto tra realtà e fantasia

1908 - La carrozza, Lucina e il fantasma

1912 - Ballando il tango con il conte

1917 - Il fantasma del conte si ribella

1929 - Alla fiera di S. Bortolo e il fantasma

1938 - Via “Sotto la mura” con fantasma

1940 - La ‘fantasima’ del conte

1943 - La cappella e il fantasma

1946 - I misteri di “Palasso Porto” - 1º

1946 - Il “pósso rasadore” - 2º

1947 - Il salone delle meraviglie - 3º

1959 - Fred Many Dollars e il fantasma

1973 - Le urla del fantasma del conte

1993 - La “medium” e il fantasma

1999 - Intervista al fantasma del conte

2005 – L’incontro con il fantasma

2010 - Mostra di pittura con sorpresa

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 1º

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 2º

2014 - Alla ricerca del fantasma del conte - 3º

2015 - Il fantasma del conte Luigi mi ama

2015 - La casalinga fotografa

2016 - Considerazioni postume del fantasma.

AUTORE

Candido Lucato

DESTINATARI

Studiosi di misteri, amanti delle tradizioni, ricercatori di storie locali

INFORMAZIONI

Prendere contatti con PROGET EDIZIONI: 049 643195 • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.