Edizioni Proget fa uso di cookie. Proseguendo nella navigazione di questo sito tu acconsenti all'uso dei suddetti cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi al link dell'informativa Privacy.

Email

L’etica civile e il cittadino

PREZZO DI COPERTINA € 12,00 / SCONTO 10% € 10,80 compreso spedizione
Prezzo per unità (KG):
Prezzo di vendita: 10,80 €
Sconto: 1,20 €
etica-civie-e-il-cittadino-cop
  • etica-civie-e-il-cittadino-cop
Descrizione

DETTAGLI

Editore: Proget Edizioni

Autore: Lorenzo Biagi

Lingua: Italiano

Anno edizione: 2017

ISBN: 978-88-94869-03-6

PRESENTAZIONE

Per un processo di umanizzazione continua.

… l’etica civile riguarda ciascuno, nel proprio nucleo profondo, nella quotidianità. Un processo continuo, non solo un punto di arrivo.

SOMMARIO

Il Progetto dell’”Etica Civile”, approfondito dalla Fondazione Lanza sin dal 2011, nasce dalla percezione evidente, ma non ancora riflessa a sufficienza, di un progressivo degrado della qualità della convivenza civile. Il progetto di una rinnovata etica civile non può essere che multidisciplinare e sostenuto da una intelligenza cooperativa. Le ragioni e le pratiche di un comportamento corretto non sono piú scontate. Iniziare quindi dalla grammatica elementare del civile è un compito quanto mai urgente e prezioso. Le responsabilità della politica, e segnatamente degli uomini e delle donne che “fanno” politica, sono senza dubbio al centro dello svuotamento civico delle nostre democrazie. Ma l’etica civile non ci inviterà mai ad abbracciare forme di antipolitica, né tanto meno di negazione delle mediazioni democratiche per poter vivere assieme. Allo stesso modo, è evidente che l’etica civile vede tanto nel populismo quanto nella demagogia due pratiche che nel loro dinamismo costitutivo conducono a strappare la convivenza piuttosto che ad aggiustarla. L’etica civile e l’educazione civica ci allenano invece a ritrovare pazientemente, ogni volta, il senso e l’essenza della politica che risiede nel dare ciascuno il proprio contributo a tessere la vita assieme. È interessante osservare - come evidenzia una ricerca condotta dalla Fondazione Lanza - che si va esplicitando una nuova categoria: il “ civismo potenziale “. Esso dice che c’è qualcosa di buono nella nostra comunità civile, ma che esso va ulteriormente dispiegato e valorizzato. Va coltivato e irrobustito. C’è un tesoro nascosto che fa capolino in una miriade di piccole azioni e pratiche quotidiane. Ordinarie e compiute da cittadini comuni, talvolta in modo invisibile. Serve dunque una maggiore attenzione e cura per quel civismo della vita quotidiana che costituisce la struttura invisibile, ma tenace che ci tiene insieme e ci spinge a lavorare per il bene comune. La sfida che ci attende è quella di un civismo in grado di prendere forma negli interstizi del tempo e delle relazioni.

AUTORE 

Lorenzo Biagi

Filosofo morale, è segretario generale della Fondazione Lanza e direttore della rivista di “Etica per le professioni”. Insegna Antropologia filosofica ed Etica presso l’Istituto Universitario Salesiano di Venezia. Tra le sue piú recenti pubblicazioni: Corruzione, Ed. Messaggero, Padova 2014; Politica, Ed. Messaggero, Padova 2017.

DESTINATARI

Quanti operano nell’ambito sociale e civile, “cittadini attivi”, amministratori pubblici e politici, sociologi, antropologi, giornalisti, educatori, formatori, politologi, storici, filosofi e giuristi.

PAROLE CHIAVE

Etica civile, morale, morale sociale, morale familiare, eco-morale, politica, cittadinanza attiva, società civile, mondo, giovani, adulti, mondo politico, …

INFORMAZIONI

Prendere contatti con PROGET EDIZIONI: 049 643195 •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  • www.facebook.com/ProgetEdizioni

Video

DETTAGLI

Editore: Proget Edizioni

Autore: Lorenzo Biagi

Lingua: Italiano

Anno edizione: 2017

ISBN: 978-88-94869-03-6

PRESENTAZIONE

Per un processo di umanizzazione continua.

… l’etica civile riguarda ciascuno, nel proprio nucleo profondo, nella quotidianità. Un processo continuo, non solo un punto di arrivo.

SOMMARIO

Il Progetto dell’”Etica Civile”, approfondito dalla Fondazione Lanza sin dal 2011, nasce dalla percezione evidente, ma non ancora riflessa a sufficienza, di un progressivo degrado della qualità della convivenza civile. Il progetto di una rinnovata etica civile non può essere che multidisciplinare e sostenuto da una intelligenza cooperativa. Le ragioni e le pratiche di un comportamento corretto non sono piú scontate. Iniziare quindi dalla grammatica elementare del civile è un compito quanto mai urgente e prezioso. Le responsabilità della politica, e segnatamente degli uomini e delle donne che “fanno” politica, sono senza dubbio al centro dello svuotamento civico delle nostre democrazie. Ma l’etica civile non ci inviterà mai ad abbracciare forme di antipolitica, né tanto meno di negazione delle mediazioni democratiche per poter vivere assieme. Allo stesso modo, è evidente che l’etica civile vede tanto nel populismo quanto nella demagogia due pratiche che nel loro dinamismo costitutivo conducono a strappare la convivenza piuttosto che ad aggiustarla. L’etica civile e l’educazione civica ci allenano invece a ritrovare pazientemente, ogni volta, il senso e l’essenza della politica che risiede nel dare ciascuno il proprio contributo a tessere la vita assieme. È interessante osservare - come evidenzia una ricerca condotta dalla Fondazione Lanza - che si va esplicitando una nuova categoria: il “ civismo potenziale “. Esso dice che c’è qualcosa di buono nella nostra comunità civile, ma che esso va ulteriormente dispiegato e valorizzato. Va coltivato e irrobustito. C’è un tesoro nascosto che fa capolino in una miriade di piccole azioni e pratiche quotidiane. Ordinarie e compiute da cittadini comuni, talvolta in modo invisibile. Serve dunque una maggiore attenzione e cura per quel civismo della vita quotidiana che costituisce la struttura invisibile, ma tenace che ci tiene insieme e ci spinge a lavorare per il bene comune. La sfida che ci attende è quella di un civismo in grado di prendere forma negli interstizi del tempo e delle relazioni.

AUTORE 

Lorenzo Biagi

Filosofo morale, è segretario generale della Fondazione Lanza e direttore della rivista di “Etica per le professioni”. Insegna Antropologia filosofica ed Etica presso l’Istituto Universitario Salesiano di Venezia. Tra le sue piú recenti pubblicazioni: Corruzione, Ed. Messaggero, Padova 2014; Politica, Ed. Messaggero, Padova 2017.

DESTINATARI

Quanti operano nell’ambito sociale e civile, “cittadini attivi”, amministratori pubblici e politici, sociologi, antropologi, giornalisti, educatori, formatori, politologi, storici, filosofi e giuristi.

PAROLE CHIAVE

Etica civile, morale, morale sociale, morale familiare, eco-morale, politica, cittadinanza attiva, società civile, mondo, giovani, adulti, mondo politico, …

INFORMAZIONI

Prendere contatti con PROGET EDIZIONI: 049 643195 •  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  • www.facebook.com/ProgetEdizioni